Convenzione di Istanbul

La Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul) è entrata in vigore in Svizzera il 1. aprile 2018, dopo essere stata ratificata il 14 dicembre 2017. La Convenzione persegue l’obiettivo di prevenire, perseguire e lottare contro ogni forma di violenza contro le donne e la violenza domestica. I tre pilastri principali della Convenzione sono la prevenzione della violenza (Prevention), la protezione dalla violenza (Protection) e il perseguimento penale (Prosecution). La Convenzione di Istanbul è attuata congiuntamente dalla Confederazione, dai Cantoni e dalle organizzazioni non governative.

A livello federale, l’Ufficio federale per l’uguaglianza tra uomo e donna UFU è stato incaricato dal Consiglio federale per coordinare l’attuazione della Convenzione di Istanbul.

A livello cantonale, la CSVD è stata incaricata dalla Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia (CDDGP), come pure dalla Conferenza delle direttrici e direttori delle opere sociali (CDOS), della coordinazione dell’attuazione della Convenzione di Istanbul.

Le organizzazioni non governative e no-profit accompagnano l’attuazione della Convenzione di Istanbul attraverso un network svizzero (piattaforma online del network).

Durante l’estate 2018, la CSVD ha elaborato lo scenario attuale concernente la Convenzione di Istanbul e ha definito sette ambiti prioritari della prima fase di attuazione. Questo documento di base, che è stato approvato dai comitati della CDDGP e dalla CDOS, sarà pubblicato il 13 novembre 2018 insieme ai documenti di base della Confederazione.

Ulteriori informazioni sulla Convenzione di Istanbul possono essere trovate sul foglio informativo della CSVD di marzo 2018.